Monumento di Brigida Giorgi

Monumento di Brigida Giorgi

pittura murale 1813

Scheda

Il monumento dipinto fu realizzato nel 1813, quando, in seguito all’ampliamento della zona del cimitero dove era stato costruito un primo monumento commemorativo dedicato alla defunta, opera dello scultore Barbieri e dell’ornatista Giuseppe Fancelli, questo dovette essere ditrutto. Il vedovo della Giorgi ne commissionò uno nuovo ai pittori Filippo Pedrini e Luigi Gibelli.
Il monumento celebra la famosa cantate, nota in tutta Europa. Su un alto basamento liscio poggia l’iscrizione latina, sormontata da un piccolo sarcofago, a sua volta fiancheggiato da due torcere fiammeggianti. Sopra il sarcofago è collocato un medaglione circolare con il profilo della defunta volto a sinistra, tra trofei di strumenti musicali e serti. Nella lunetta la figura seduta e dolente della Musica, affiancata da un piccolo genio, riceve dalla Fama la notizia della morte della sua seguace.

Antonella Mampieri

Descrizione tecnica

Pittura murale comprendente tutta la superficie dell'arcata. Il perimetro dell'arco è percorso da un fregio in stucco con motivo vegetale. La raffigurazione riporta, nella zona inferiore, un basamento con una corona d'alloro incrociata da due torce. Sopra vi è un secondo basamento su cui vi sono due lapidi in marmo con iscrizione a lettere incise e rubricate. Ai lati di questo sono dipinte due strutture per lampade votive affiancate da due lesene scanalate. Sulla sommità della struttura e rappresentato un sarcofago con decorazioni vegetali ed un tondo con il profilo della defunta. Nella lunetta è rappresentata un'immagine allegorica.

Leggi tutto
Apri mappa

Simboli

Eventi

Luoghi

Opere

Persone

Documenti
Bologna Città della Musica
Tipo: PDF Dimensione: 458.72 Kb

Bologna vanta una tradizione musicale così ricca da aver meritato la nomina dell’Unesco a Città Creativa della Musica, prestigioso riconoscimento che si fonda sulle eccellenze del passato e sulla ricchezza delle proposte del presente.