Memoriale della Shoah

Memoriale della Shoah

2016

Scheda

Il 27 gennaio 2016 è stato inaugurato Il Memoriale della Shoah, costruito nella nuova piazza realizzata tra via Carracci e il ponte Matteotti, luogo d’ingresso alla stazione dell’Alta Velocità. Il Memoriale è frutto del progetto di Onorato di Manno, Andrea Tanci, Gianluca Sist, Lorenzo Catena e Chiara Cucina, vincitori del Concorso internazionale voluto dalla Comunità ebraica di Bologna. La giuria che ha esaminato i progetti concorrenti era presieduta da Peter Eisenman, autore del memoriale dell’Olocausto a Berlino. Due blocchi di acciaio alti 10 metri si fronteggiano convergendo l’uno verso l’altro fino a delimitare una fessura larga appena da far passare una persona. Ai lati, orbite vuote sovrastano il percorso ripetendosi in maniera ossessiva in tutte le direzioni. Rappresentano le celle dei deportati; il vuoto lasciato da chi le occupava. Ma esiste un’altra faccia del Memoriale: una facciata liscia – dove il perimetro delle celle si indovina solo attraverso lievi sporgenze – pensato espressamente per riflettere suoni, luci e immagini.

Il monumento è pensato come un magnete: vuole attirare le persone, farle riflettere, discutere, pensare su quanto è accaduto nella storia: sulla Shoah e sui nomi che lo sterminio ha assunto nelle diverse lingue e culture cha ha cercato di estinguere. Le cavità cubiche che si ripetono morbose convergono sul visitatore trasmettendo il malessere che raffigurano. Anche la scelta del materiale – l’acciaio cor-ten che si corrode all’aria aperta – suggerisce l‘oppressione di ciò che rappresenta. Nei blocchi, però, la profondità spaziale assume il ruolo del tempo: sulla faccia interna ciò che è avvenuto, sulla faccia esterna, l’oggi. Il Memoriale non è un punto di arrivo, ma la scintilla di un processo culturale e di vita capace di catalizzare interesse, quesiti e una continua riflessione nella città.

A cura del Museo Ebraico di Bologna

Leggi tutto

Organizzazioni

Eventi

Luoghi

Opere

Persone

101 biografie:

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z 0-9 TUTTI
Multimedia
Memoriale della Shoah
Memoriale della Shoah

27 gennaio 2016. Inaugurazione Memoriale della Shoah di Bologna.

Sopravvivere al Lager - racconto di Adelmo Franceschini
Sopravvivere al Lager - racconto di Adelmo Franceschini

contributo inserito nella collana "Videoalbum" con la regia di Antonella Restelli, Anzola dell'Emilia 4 dicembre 2000

Sopravvivere al Lager - racconto di Adelmo Franceschini parte 2
Sopravvivere al Lager - racconto di Adelmo Franceschini parte 2

contributo inserito nella collana "Videoalbum" con la regia di Antonella Restelli, Anzola dell'Emilia 4 dicembre 2000

Al di là del fiume - parte 1
Al di là del fiume - parte 1

Al di là del fiume, tra gli alberi - parte 1. Il fascismo ed il nazismo visti attraverso gli occhi e le parole dei testimoni di uno dei periodi più bui della nostra Europa Regia di Antonella Restelli, 2002. © Comuni di Anzola dell'Emilia e Calderara di Reno

Al di là del fiume - parte 2
Al di là del fiume - parte 2

Al di là del fiume, fra gli alberi - parte 2. Il fascismo ed il nazismo visti attraverso gli occhi e le parole dei testimoni di uno dei periodi più bui della nostra Europa, regia di Antonella Restelli, 2002. © Comuni di Anzola dell'Emilia e Calderara di Reno

Documenti
Ebrei e fascismo a Bologna
Tipo: PDF Dimensione: 8.86 Mb

Nazario Sauro Onofri, Ebrei e fascismo a Bologna, Editrice Grafica Lavino, Bologna, 1989

Partigiani ebrei dell'Emilia (I)
Tipo: PDF Dimensione: 304.03 Kb

Gina Formiggini, Stella d'Italia, Stella di David. Gli ebrei dal Risorgimento alla Resistenza. Capitolo X - I PARTIGIANI EBREI DELL'EMILIA, pag. 94, 99. © U. Mursia & C. 1970

Antico ghetto ebraico (L')
Tipo: PDF Dimensione: 662.54 Kb

L’antico ghetto ebraico di Bologna, in pieno centro medievale, mostra ancora oggi la sua struttura originaria: un dedalo di viuzze e passaggi sospesi, ponti coperti e piccole finestre raccontano la storia di un’intera comunità.

Comunità israelitica bolognese
Tipo: PDF Dimensione: 45.17 Kb

Nazario Sauro Onofri, La Comunità israelitica bolognese. Da sant'Ambrogio alle lotte partigiane 1943/45.

Morire per amore
Tipo: PDF Dimensione: 2.34 Mb

Morire per amore - Arte e Resistenza a Bologna; 20 dicembre 2003 - 28 febbraio 2004, Bologna, ex Chiesa di San Mattia.

Apri mappa