Galliera

Galliera

via Galliera

Scheda

Dalla confluenza delle vie Manzoni, Porta di Castello e Parigi a piazza XX Settembre.
Prima documentazione dell'odonimo: 1296 (Burgus Galerie).

Secondo le lapidette della riforma napoleonica del 1801 con Galliera si comprendeva anche l'attuale via Manzoni.
Precedentemente (dal secolo XVI al XVIII) veniva incluso pure il tratto dell'attuale via dell'Indipendenza dalla confluenza di via Manzoni fino a piazza del Nettuno, tratto che fu poi diviso, con la riforma napoleonica in Piazza San Pietro e Canton de' Fiori.
Con la riforma del 1873-78 e la creazione di via dell'Indipendenza, via Galliera venne ristretta alla estensione attuale separandola da via Manzoni.

L'odonimo è antico.
Burgus Galerie era documentato già nel XIII secolo.

L'odonimo Galliera si spiega per il fatto che la via, uscendo dalla porta, conduceva alla località di Galliera.

Rimane da capire l'origine del toponimo Galliera riferito alla località che si trova cinque chilometri a nord di San Pietro in Casale.
Galeria è il toponimo usato pressochè costantemente nei secoli XI-XIII per indicare questa località (Castrum de Galeria, Castrum Galeria, Burgus Galeria, etc.).
Ecco un breve elenco delle ipotesi sull’origine del toponimo:
1 - derivazione dai Galli, che qui si sarebbero accampati, proposta per primo da Ovidio Montalbani (con una fantastica quanto assurda derivazione etimologica da Galli Erant) e riproposta da altri - con migliori argomentazioni - tra cui Alfonso Rubbiani e Amedeo Benati;
2 - derivazione da Annia Galeria Faustina, moglie di Antonino Pio, della cui famiglia in questa zona vi è qualche traccia archeologica e che avrebbe fatto costruire una via detta via Galeria;
3 - derivazione dalla Gens Galeria romana.

link al sito Origine di Bologna

Leggi tutto

Luoghi

31 luoghi:

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z 0-9 TUTTI

Eventi

Organizzazioni

Opere

Documenti
Bologna magica
Tipo: PDF Dimensione: 3.82 Mb

Il lato più misterioso di Bologna si svela nelle sue vie attraverso storie segrete di alchimisti, astrologi, streghe ed eretici depositari di un’antica cultura dimenticata.

Bibliografia
Le vie di Bologna
Fanti Mario
2000 Bologna Istituto per la Storia di Bologna
Antica fondazione della citta di Bologna degnissima madre de'studj ...
Gianandrea Taruffi
1738 Bologna Bartolomeo Borghi negli Orefici all'Angelo Custode
Nomi delle strade, vie, borghi, et vicoli, che sono nella citta di Bologna
Giovanni Niccolò Pasquali Alidosi
1624 Bologna
Nomi et cognomi di tutte le strade, contrade et borghi di Bologna
Giovanni Zanti
1583 Bologna Rist. anast Bologna : Grafis
Origine di Bologna (www.originebologna.com)
Carlo Pelagalli
2015 Bologna Sito web
Origine di tutte le strade, sotterranei e luoghi riguardevoli della citta di Bologna
Ciro Lasarolla [i.e. Carlo Salaroli]
1743 Bologna
Studii Archeologico-topografici sulla città di Bologna del conte senatore Giovanni Gozzadini
Giovanni Gozzadini
1868 Bologna Regia Tipografia
Apri mappa