Servizi logistici: Il Commissariato Militare

Servizi logistici: Il Commissariato Militare

Scheda

La guerra non è solamente la lotta contro gli uomini,
ma altresì contro il terreno, il clima, la fatica,
la fame, le malattie e le intemperie

Jules Louis Lewal
Commissariato militare è detto il servizio logistico che svolge attività di approvvigionamento, conservazione e distribuzione dei generi di vettovagliamento, vestiario, casermaggio, mobilio, foraggi e combustibili. Nell'ambito dell'esercito viene assicurato dal personale del Corpo di Commissariato Militare costituito il 30 settembre 1873 per trasformazione del Corpo di Intendenza Militare formato nel 1853, discendente a sua volta dall'Azienda Generale di Guerra dell'Esercito Sardo. Per decreto 17 luglio 1910 il Corpo viene riordinato in due ruoli distinti per gli Ufficiali di Commissariato e per quelli di Sussistenza.
Per gli eventi legati alla Prima Guerra Mondiale, il Corpo è stato insignito di Croce di Guerra al Valor Militare con Decreto 26 dicembre 1963 per gli avvenimenti del Trentino (maggio - giugno 1916) e del Piave (giugno 1918), e di Croce di Guerra al Valor Militare con Decreto 26 marzo 1963 al Corpo di Commissariato per i fatti dell’intero conflitto.
Nel 1915 “i nostri servizi, ch’erano organizzati per una guerra di movimento e di breve durata, dovettero a poco a poco trasformarsi per fare fronte alle sorprese iniziali e adattarsi alla guerra di posizione…” (G. Liuzzi) ma, come già era accaduto in precedenza, si mossero in evidente ritardo, tanto che ci vollero almeno venti giorni perché tutto andasse a regime, seppure con molte manchevolezze, riscontrabili soprattutto nel vettovagliamento, nella disponibilità di munizioni, nel trasporto: manchevolezze che in più occasioni riuscirono anche a bloccare di intere settimane l’inizio di offensive ed operazioni di avanzamento.
Lentamente, prendendo coscienza della difficile realtà che si andava profilando, l’intero comparto dei servizi logistici (che comprende anche i servizi di sanità, il servizio postale, la manutenzione di mezzi e di strade atte al trasporto –ferroviario, fluviale o per mare, nonché i trasporti automobilistici e/o a traino animale e quelli di prima linea- il servizio veterinario, il servizio telefonico, telegrafico e radiotelegrafico, ecc.) tentò di adeguarsi alle necessità dell’esercito, messe in evidenza con sempre maggiore forza anche dagli stessi comandanti dei reparti e delle armate, dalle lettere dei soldati, dalle rilevazioni statistiche militari.
Non sempre però i servizi riuscirono a seguire la realtà: in molti casi si rese necessario l’intervento della società civile, in settori quali il servizio postale, le comunicazioni tra soldati e famiglie, la raccolta di indumenti di lana per i soldati, alcuni settori sanitari.
Mirtide Gavelli

Leggi tutto

Eventi

Vedi anche

Persone

61 biografie:

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z 0-9 TUTTI
Documenti
Rancio (Il)
Tipo: PDF Dimensione: 262.64 Kb

Mirtide Gavelli, Il rancio nell'esercito italiano durante la Grande Guerra. Museo Civico del Risorgimento di Bologna

Animali al fronte
Tipo: PDF Dimensione: 526.57 Kb

Animali al fronte. Protagonisti oscuri della Grande Guerra.

Bibliografia
Commissariato
Non noto
2006
I servizi logistici nella grande guerra
Liuzzi G.
1934 Milano Corbaccio
La logistica dell’Esercito italiano 1831-1981, vol.2, I servizi dalla nascita dell’Esercito italiano alla Prima Guerra Mondiale 1861-1918
Botti F.
1991 Roma Stato Maggiore dell’Esercito-Ufficio Storico
Il Corpo di Amministrazione e Commissariato - Le Ricompense alla Bandiera
Non noto
2006