Galassi Aldo

Galassi Aldo

15 marzo 1926 - 1 ottobre 1944

Note sintetiche

Titolo di studio: Licenza elementare
Causa della morte: Per ferite
Occupazione: Meccanico

Riconoscimenti

  • Partigiana/o (27 maggio 1944 - 1 ottobre 1944)

Scheda

Aldo Galassi, da Olindo e Clementina Casadio; nato il 15 marzo 1926 a Imola; ivi residente nel 1943. Licenza elementare. Meccanico.
Alla fine degli anni trenta partecipò alle riunioni di un gruppo di giovani comunisti imolesi, organizzato da Giovanni Nardi e comprendente, tra gli altri, Dante e Severino Dall'Aglio, Oreste Gentilini ed Ettore Piatesi, motivato «più da impulsi di ribellione ad un sistema politico dispotico e ingiusto nei confronti di noi operai che da motivi politici e ideologici veri e propri» (Severino Dall'Aglio).

Prese parte alla lotta di liberazione nella 36a brigata Bianconcini Garibaldi. Operò sull'Appennino tosco-emiliano, battendosi con coraggio sia nell'azione contro i tedeschi in località Capanna Marcone, sita in una piccola spianata nella prosecuzione del Giogarello che congiunge la via Montanara vicino a Firenzuola (FI) e la via Faentina a Ca' dell'Alpe, il 10 agosto 1944, sia nel combattimento di Ca' di Guzzo (Casalfiumanese), il 27-28 settembre 1944. Tra i pochi sopravvissuti allo scontro, rimase ucciso «in un campo minato» pochi giorni dopo, l'1 ottobre 1944.
Riconosciuto partigiano dal 27 maggio 1944 al 1 ottobre 1944. [A]

Note

E' ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Eventi

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB