Monumento alle Cadute partigiane

Monumento alle Cadute partigiane

1975

Scheda

Il monumento, dedicato alle 128 donne partigiane della provincia di Bologna cadute nel corso della lotta di liberazione, è ospitato all'interno del Parco di Villa Spada, ricco di memorie risorgimentali. Realizzato nel 1975 dagli architetti del gruppo "Città nuova", autori anche del memoriale di Sabbiuno.

Il monumento è costituito da un muro di due metri che segue la salita del terreno per circa cinquanta metri e che nella sua parte terminale scompare per divenire lo schienale di una gradinata, ordine superiore di un piccolo anfiteatro rivolto verso la città. Nella stessa area erano state poste statue in cartapesta appoggiate ad una griglia di ferro, realizzate dagli studenti del Liceo artistico con i calchi dei loro corpi. La scelta di materiali deteriorabili era legata all'obiettivo di costruire un monumento da rinnovare nel tempo come la memoria della Resistenza e la partecipazione condivisa al ricordo delle lotte antifascista e partigiana. Nel muro sono collocati 128 mattoni ognuno dei quali riporta il nome di una partigiana caduta inciso direttamente dai ragazzi delle scuole elementari e medie, mentre gli studenti del Liceo artistico Francesco Arcangeli di Bologna hanno provveduto a decorare le parti rimanenti con affreschi, disegni e composizioni varie. La scelta di materiali deteriorabili era legata all’obiettivo di costruire un monumento da rinnovare nel tempo come la memoria della Resistenza e la partecipazione condivisa al ricordo delle lotte antifascista e partigiana.

Si tratta di un’opera nata dalla partecipazione condivisa dell’amministrazione pubblica, 15 Comuni della provincia oltre a quello di Bologna con il quartiere Saragozza, del Comitato provinciale per le celebrazioni del 30° anniversario della Resistenza e dell’Udi (Unione donne italiane), degli operai delle ditte Sabiem, Calzoni e G.D., che vide l’importante apporto degli studenti di numerose scuole elementari e medie insieme agli allievi ed insegnanti del Liceo artistico Arcangeli di Bologna.

Scheda realizzata in collaborazione con il Quartiere Porto Saragozza di Bologna.

Leggi tutto

Organizzazioni

Eventi

Luoghi

Opere

Persone

128 biografie:

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z 0-9 TUTTI
Multimedia
Monumento alle Donne della Resistenza
Monumento alle Donne della Resistenza

Monumento alle Donne della Resistenza - Giardino di Villa Spada. Dedicato alle 128 donne partigiane della provincia di Bologna cadute nella lotta di liberazione, è ospitato nel giardino di Villa Spada. Materiali multimediali conservati presso l'Istituto Storico Parri Emilia-Romagna

Bella ciao
Bella ciao

Bella ciao, regia di Fabio Sabbioni, realizzazione Film Master Clip

Documenti
Testimonianza di Novella Corazza
Tipo: PDF Dimensione: 194.53 Kb
Testimonianza di Novella Corazza da “La resistenza a Bologna, Testimonianze e documenti, V, p.887 di Luciano Bergonzini
Testimonianza di Fernanda Fini
Tipo: PDF Dimensione: 201.06 Kb
Testimonianza di Fernanda Fini, da Luciano Bergonzini, “La Resistenza a Bologna”, volume 3, pp,.619-620. (Operazione Radium)
Testimonianza di Norma Bettini
Tipo: PDF Dimensione: 199.08 Kb
Norma Bettini. Nata a Crespellano nel 1922. Partigiana nella Brigata «Irma Bandiera» (1944-1945). Casalinga. Testimonianza rilasciata nel 1964.
Bologna Partigiana
Tipo: PDF Dimensione: 0 bytes
estratto del libro dedicato alla memoria di tutti i partigiani della Provincia di Bologna caduti per la liberazione del nostro paese
Testimonianza di Imelde Rossetti
Tipo: PDF Dimensione: 201.06 Kb
Testimonianza di Imelde Rossetti, da Luciano Bergonzini, “La Resistenza a Bologna”, volume 3, p.618 (Operazione Radium)
Morire per amore
Tipo: PDF Dimensione: 2.34 Mb

Morire per amore - Arte e Resistenza a Bologna; 20 dicembre 2003 - 28 febbraio 2004, Bologna, ex Chiesa di San Mattia.

Apri mappa