D'Azeglio, Massimo

D'Azeglio, Massimo

via d'Azeglio

Scheda

Da piazza Maggiore a piazza di Porta San Mamolo.
Prima documentazione dell'odonimo: 1878.
Dedicata a Massimo d'Azeglio.


Questa via fino alla riforma toponomastica del 1873/78 era nota come San Mamolo o Strada San Mamolo almeno fin dal XVI secolo.
Mamolo, o Mamante era il santo a cui era dedicata la chiesa che diede il nome alla via. La chiesa era all'attuale numero 60 di via d'Azeglio (ora è irriconoscibile).


In antichità, fino alla metà del sec. XVI, il tratto da via de' Carbonesi fino al Palazzo d'Accursio veniva chiamato Platea Maior o Via dicta Platea Maior.
C’è l’ipotesi di una origine altomedievale per questo questo nome, quando i fori romani in epoca di decadenza vennero sostituiti dalle platee, che altro non erano se non le vie più larghe ed importanti della città. Questo porterebbe ad individuare questa via come larga ed importante in epoca altomedievale, quando effettivamente la città era ristretta e racchiusa entro la cerchia delle quattro croci entro la quale la nostra via si trovava. L'antico palazzo del comune era nei paraggi (tra via d'Azeglio e via de' Pignattari, in angolo con vicolo Colombina, rendendo questa ipotesi estremamente probabile.

La riforma toponomastica del 1873/78 fece scomparire l’odonimo San Mamolo all’interno delle mura, volendo ricordare, con questa via, Massimo d'Azeglio.

link al sito Origine di Bologna

Leggi tutto

Luoghi

Eventi

Organizzazioni

Documenti
Bologna magica
Tipo: PDF Dimensione: 3.82 Mb

Il lato più misterioso di Bologna si svela nelle sue vie attraverso storie segrete di alchimisti, astrologi, streghe ed eretici depositari di un’antica cultura dimenticata.

Bibliografia
Le vie di Bologna
Fanti Mario
2000 Bologna Istituto per la Storia di Bologna
Bologna in pianta città del Papa
Agostino Militelli
1692 Bologna
Città di Bologna posta in pianta in esatta misura con la distinzione de portici che sono in essa. Instituto delle Scienze. Studio pubblico.
Benedetto XIV (dedicatario); Monari Gregorio (dis.); Scarselli Antonio Alessandro (inc.)
1745 Bologna
Nomi delle strade, vie, borghi, et vicoli, che sono nella citta di Bologna
Giovanni Niccolò Pasquali Alidosi
1624 Bologna
Nomi et cognomi di tutte le strade, contrade et borghi di Bologna
Giovanni Zanti
1583 Bologna Rist. anast Bologna : Grafis
Origine di Bologna (www.originebologna.com)
Carlo Pelagalli
2015 Bologna Sito web
Origine di Bologna. Mappa di Bologna
Costantino Aretusi
1636 Bologna
Origine di tutte le strade, sotterranei e luoghi riguardevoli della citta di Bologna
Ciro Lasarolla [i.e. Carlo Salaroli]
1743 Bologna
Apri mappa