Augusto Casagrande, padre di don Ferdinando Casagrande (dall’agenda)

Scheda

22/9/44 - Incendio case della Quercia. D. Fernando è riuscito a venire alle Calvane sotto mitraglia tedesca che davano la caccia agli uomini perché un tedesco ferito da partigiani. La Gabriella che trovavasi in galleria è arrivata alla sera.
23/9/44 - Riesco a spegnere l’incendio che lentamente bruciava, la casa è salva.
29/9/44 - Fuga precipitosa da casa Calvane. I tedeschi incendiano tutte le case del versante del Setta Calvane compresa, quindi distruzione di quanto abbiamo, raccolti e bestiame compreso. Noi ci siamo rifugiati in un rifugio dietro al cimitero di San Martino.
30/9/1944 - Continua l’incendio delle case.
1/10/1944 - Si uccidono uomini donne e bambini - 76 a Casaglia 48 a San Giovanni e 40 a San Martino, questi ultimi bruciati ancora vivi. Noi siamo salvi nel rifugio, ma affamati. Restiamo nel rifugio tutti insieme fino al 9/10 cibandoci di 3 pere e qualche castagna cruda.

Luciano Gherardi, "Le querce di Monte Sole. Vita e morte delle comunità martiri fra Setta e Reno 1898-1944", Introduzione di Giuseppe Dossetti, Il Mulino, 1994
[QM]
Note
5
Leggi tutto

Persone