Sita Floriano detto/a Foia

21 Luglio 1924 - [?]

Note sintetiche

Titolo di studio: Licenza elementare
Occupazione: Operaio/a

Riconoscimenti

  • Partigiana/o (27 giugno 1944 - 21 aprile 1945)

Scheda

Floriano Sita, «Foia», da Alessandro ed Amedea Casini; nato il 21 luglio 1924 a Borgo Panigale (Bologna). Nel 1943 residente a Bologna. Licenza elementare. Operaio fresatore.
Al lavoro nello stabilimento Ducati di Borgo Panigale, dal 1942 partecipò ad azioni di sabotaggio - già in atto fin dal 1941 - contro la produzione bellica.

Dopo l’8 settembre 1943 fu fra i promotori del Comitato sindacale clandestino che rivendicò miglioramenti economici e si occupò della diffusione de "La Voce dell'operaio".
Partecipò all'organizzazione e all'attuazione dello sciopero che alla Ducati scoppiò l’1 marzo 1944 ed alle agitazioni che impegnarono gli operai nel mese di aprile.
A fine maggio lasciò il lavoro ed il 27 giugno 1944 si aggregò alla brigata Stella rossa Lupo ed operò nella zona circostante Monte Sole.
Dopo il rastrellamento tedesco, che culminò nell'eccidio di Marzabotto, il 6 ottobre 1944 passò, con molti altri partigiani, al di là del fronte tenuto dalla 5ª Armata americana.
Dopo essere stato accompagnato a Firenze, aderì all'ALF Partisans, che operò, prima a Castiglione de' Pepoli e poi a Palazzuolo sul Senio (FI). Agli inizi del febbraio 1945 si arruolò volontario nel rinato esercito italiano.
Dopo un breve periodo di istruzione, svoltosi a Cesano (Roma), venne incorporato nella div Cremona e partecipò alle operazioni sul fronte di Ravenna.
Riconosciuto partigiano dal 27 giugno 1944 alla Liberazione. [AR] Testimonianza in RB3.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Eventi

Luoghi

Persone