Rinascita (1945)

Rinascita (1945)

1945 - 1947

Scheda

Il 22.4.1945, dopo la fine dell’occupazione tedesca, a Bologna uscirono 5 giornali: “Corriere dell’Emilia”, “Corriere alleato”, “Giustizia e libertà”, “Bologna liberata” e “Rinascita”.
“Rinascita” aveva il sottotitolo “Organo del Comitato Regionale Emiliano-Romagnolo di Liberazione Nazionale”.
Il giornale era stato fatto da Leonildo Tarozzi* e Roberto Vighi*, della commissione stampa del CLNER. Nella gerenza non era indicato il nome del direttore.
Fece due edizioni il 22.4, la prima con la testata “La Rinascita” e la seconda con quella di “Rinascita”.
Per ordine del PWB, sospese le pubblicazioni e le riprese il 2.5, come quotidiano del pomeriggio, con Tarozzi direttore responsabile.
Dall’1.8.1946 cessò di essere l’organo del CLN - avendo quest’organismo esaurito le sue funzioni - e fu acquistato dalla società Edera di proprietà del PRI.
La direzione fu assunta da Giulio Alonzi e dal 16.1.1947 divenne quotidiano del mattino.
Cessò le pubblicazioni il 21.5.1947. [O]

Leggi tutto

Vedi anche

Persone

Bibliografia
I giornali bolognesi nel ventennio fascista
Onofri N.S.
1972 Bologna Moderna
I giornali della Liberazione, (1945-1947)
Onofri N.S.
1996 Bologna Istituto storico provinciale della Resistenza e Centro Emilia-Romagna per la storia del giornalismo
Per il socialismo, l'antifascismo, le autonomie
Vighi R.
1984 Bologna