Zerbini Alfio

Zerbini Alfio

12 febbraio 1922 - 18 aprile 1945

Note sintetiche

Titolo di studio: Licenza elementare
Causa della morte: Incidente
Occupazione: Operaio/a

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 1 novembre 1943 - 18 aprile 1945)

Scheda

Arfio Zerbini, da Carlo e Alberta Lazzari; nato il 12 febbraio 1922 a Molinella. Nel 1943 residente a Bologna. Licenza elementare. Pavimentista.
Prestò servizio militare in fanteria a Udine.
Fu attivo nel distaccamento Castenaso della 7ª brigata GAP Gianni Garibaldi con funzione di capo squadra.
Mentre era con altri compagni accasermato in una casa colonica in via Scandellara in attesa di entrare in azione fu sorpreso dallo scoppio improvviso delle munizioni e morì (con altri 12) il 18 aprile 1945.
Riconosciuto partigiano dall'1 novembre 1943 al 18 aprile 1945. [Luigi Arbizzani]

Note

E' sepolto nel Monumento Ossario ai Caduti Partigiani della  Certosa di Bologna ed è ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Eventi

Luoghi

Persone

Multimedia
Lo scoppio di via Scandellara
Lo scoppio di via Scandellara

intervista a Giorgio Righi del marzo 2009

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB