Villa Massimo

Villa Massimo

13 aprile 1897 - 14 aprile 1945

Note sintetiche

Titolo di studio: Licenza elementare
Causa della morte: Esecuzione
Occupazione: Muratore

Riconoscimenti

  • Militare (16 aprile 1944 - 14 aprile 1945)

Scheda

Massimo Villa, da Giovanni e Lucia Casolini; nato il 13 aprile 1897 a Imola; ivi residente nel 1943. Licenza elementare. Muratore.
Dal 1942 si occupò della diffusione della stampa clandestina alla Cogne. Guadagnò alla causa resistenziale molti giovani, tra cui Teresa Bellomo con cui mantenne contatti anche dopo la chiusura della Cogne.

Durante il periodo dell'occupazione sfollò in casa Manaresi.
Militò nel battaglione Rocco Marabini della brigata SAP Imola con funzione di ispettore organizzativo.
Il 14 aprile 1945 fu prelevato con Adelmo Manaresi dai tedeschi in fuga, nel podere Lazzara. Raggiunta la borgata Bettola, verso Castel Guelfo di Bologna, mentre stava camminando in testa al gruppo con Cleto Pirazzoli, venne ucciso con un colpo di mitra alle spalle.
Riconosciuto partigiano con il grado di sottotenente dal 16 aprile 1944 al 14 aprile 1945. [AQ]

Note

E' ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB