Tacconi Rosa

Tacconi Rosa detto Rosina

3 marzo 1890 - 5 settembre 1944

Note sintetiche

Causa della morte: Esecuzione
Occupazione: Casalinga

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 1 aprile 1944 - 5 settembre 1944)

Scheda

Rosa Tacconi, «Rosina», da Giuseppe e Tecla Fanti; nata il 3 marzo 1890 a Riolo Terme (RA); ivi residente nel 1943. Casalinga.
Madre di Ivo Mazzanti venne prelevata dalle brigate nere che si erano recate alla sua casa per catturare il figlio. Tradotta nel carcere di Forlì, dopo essere stata maltrattata e torturata, venne fucilata il 5 settembre 1944. Il figlio Ivo cadde nella Resistenza.
Riconosciuta partigiana nella 36a brigata Bianconcini Garibaldi dall'1 aprile 1944 al 5 settembre 1944. [AQ]

Note

E' ricordata nel Sacrario di Piazza Nettuno e nel Monumento alle Cadute partigiane a Villa Spada.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Persone

Mazzanti Ivo

Mazzanti Ivo

Brisighella, CĂ  di Marcene in localitĂ  Santa Maria di Purocielo (RA), 11 ottobre 1944
Figlio/a

Multimedia
Monumento alle Donne della Resistenza
Monumento alle Donne della Resistenza

Monumento alle Donne della Resistenza - Giardino di Villa Spada. Dedicato alle 128 donne partigiane della provincia di Bologna cadute nella lotta di liberazione, è ospitato nel giardino di Villa Spada. Materiali multimediali conservati presso l'Istituto Storico Parri Emilia-Romagna

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB