Guglielmi (Guaglielmi) Dante

Guglielmi (Guaglielmi) Dante

22 marzo 1911 - 27 aprile 1945

Note sintetiche

Causa della morte: In combattimento
Occupazione: Bracciante

Riconoscimenti

  • Partigiana/o (19 novembre 1944 - 27 aprile 1945)

Onorificenze

  • Medaglia d'Argento al Valor Militare

    Comandante di plotone di grande perizia, guidava i suoi dipendenti con l'esempio infondendo loro spirito combattivo e sprezzo del pericolo. Durante un attacco di una munita posizione avversaria, mentre alla testa del suo reparto assaltava un fortino, veniva gravemente ferito da una raffica di fuoco nemico. Prima di morire, trovava la forza di lanciare contro il nemico in fuga le ultime bombe a mano di cui era in possesso e di incitare alla lotta i suoi uomini.
    Bresovac (Jugoslavia) 27 aprile 1945. 

Scheda

Dante Guglielmi, da Ubaldo e Clementa Bonfiglioli; nato il 22 marzo 1911 a Budrio; ivi residente nel 1943. Bracciante. Partecipò alla guerra di liberazione in Jugoslavia. Militò nella brigata Garibaldi della divisione Italia. Cadde in combattimento a Bresovac il 27 aprile 1945. Gli è stata concessa la medaglia d'argento alla memoria. Riconosciuto partigiano dal 19 novembre 1944 al 27 aprile 1945. E' sepolto nel Monumento Ossario ai Caduti Partigiani della Certosa di Bologna ed è ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Opere

Luoghi

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB