Gualandi Luciano Francesco

Gualandi Luciano Francesco detto/a Marco

10 giugno 1920 - 25 marzo 1945

Note sintetiche

Titolo di studio: Licenza elementare
Causa della morte: Esecuzione
Occupazione: Macellaio

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 9 settembre 1943 - 25 marzo 1945)

Scheda

Luciano Francesco Gualandi, «Marco», da Carlo e Ines Rosini; nato il 10 giugno 1920 a Bologna; ivi residente nel 1943. Licenza elementare. Macellaio.
Iscritto al PCI, fu dirigente del Fronte della gioventù prima, nel bolognese, a Castenaso, e, poi, nel ferrarese, ove riparò perché ricercato dalla polizia fascista.
Militò nella 1a brigata Irma Bandiera Garibaldi con funzione di ispettore di battaglione. Sorpreso, nel corso di una riunione clandestina in località Porrotto di Ferrara alla quale partecipava anche Spero Ghedini che riuscì a fuggire, fu catturato con altri 5 compagni.
Dopo essere stato a lungo torturato, venne fucilato con Giorgio Malaguti il 25 marzo 1945. Il «Corriere Padano» di Ferrara scrisse di «cinque banditi fuori legge, degni di essere fucilati».
Riconosciuto partigiano dal 9 settembre 1943 al 25 marzo 1945. [AR]

Note

E' ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Luoghi

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB