Gandolfi Giovanni

Gandolfi Giovanni

20 marzo 1923 - 24 dicembre 1944

Note sintetiche

Titolo di studio: Licenza elementare
Causa della morte: Esecuzione
Occupazione: Operaio/a

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 1 marzo 1944 - 24 dicembre 1944)

Scheda

Giovanni Gandolfi, da Lodovico e Ida Lenzarini; nato il 20 marzo 1924 a Monteveglio. Nel 1943 residente a Bologna. Licenza elementare. Operaio.
Prestò servizio militare nei bersaglieri.
Militò nella 63 a brg Bolero Garibaldi e nella 7a brg GAP Gianni Garibaldi.
Operò a Savignano (Grizzana). Rastrellato ad Amola (S. Giovanni in Presiceto) dai nazifascisti la mattina del 5 dicembre 1944 insieme con centinaia di persone, venne rinchiuso nella chiesa di Amola. Il giorno dopo, fu trasferito nel teatro di S. Agata Bolognese e successivamente incarcerato in S. Giovanni in Monte (Bologna). Il 24 dicembre 1944 prelevato dal carcere, venne fucilato ai colli di Paderno (Bologna).
Riconosciuto partigiano dall'1 marzo 1944 al 24 dicembre 1944. [AQ]

Note

E' ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno e nel Monumento Memoriale di Monte Sabbiuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Eventi

Luoghi

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB