Polischi Ermete

Polischi Ermete detto/a Bover

22 luglio 1927 - 8 aprile 1945

Note sintetiche

Titolo di studio: Licenza elementare
Causa della morte: Per ferite
Occupazione: Operaio/a

Riconoscimenti

  • Partigiana/o (10 agosto 1944 - 8 aprile 1945)

Scheda

Ermete Polischi, nome di battaglia "Bover", da Eliseo e Maria Portioli; nato il 22 luglio 1927 a Motteggiana (MN). Nel 1943 residente a Bologna. Licenza elementare. Operaio meccanico alla SASIB.
Militò nel battaglione Pinardi della lª brigata Irma Bandiera Garibaldi con funzione di ispettore di brigata, e operò a Bologna.
Il 7 aprile 1945, mentre con un altro partigiano partecipava a un'azione per disarmare un soldato tedesco, in via Saliceto, venne ferito da alcuni militi fascisti. Ricoverato in gravi condizioni in un ospedale militare a Granarolo Emilia, morì l'8 aprile 1945. Il fratello Stenio cadde nella Resistenza.
Riconosciuto partigiano dal 10 agosto 1944 all'8 aprile 1945. [Nazario Sauro Onofri]

Note

E' sepolto nel Monumento Ossario ai Caduti Partigiani della  Certosa di Bologna ed è ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Luoghi

Persone

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB