Officine Billi Carle & Montanari | macchine automatiche

1954 | oggi

Scheda

Entrato giovanissimo in A.C.M.A. come tecnico progettista, nel 1954 Agostino Billi (1910-1978) si era staccato dalla casa madre per avviare una propria attività, le Officine Meccaniche Billi. Nel 1957 la Ditta era stata acquisita dalla milanese Carle & Montanari, con la quale già collaborava, Azienda produttrice di macchine per caramelle e cioccolato fondata all’inizio del Novecento. Per ampliare la produzione la nuova proprietà aveva trasferito la sede in una fabbrica più grande, in Via Emilia Ponente. Qui, nel 1959, Agostino Billi aveva progettato una incartatrice innovativa, denominata CM-H56, la prima in grado di automatizzare la movimentazione delle caramelle, con una ruota a pinze che le portava all’incontro con l’incarto, velocizzando il ciclo ed eliminando tempi morti. Negli anni Sessanta la produzione si era ampliata alle confezionatrici per saponi. Nel 1971 era entrato in funzione il nuovo stabilimento, in Via Croce Coperta, diventato un polo di attrazione per altri progettisti usciti dall’A.C.M.A., quali Dino Lullini - in seguito fondatore della FARMOMAC - ed Angelo Palmieri. A partire dagli anni Ottanta la Carle & Montanari si era specializzata nella realizzazione di macchine per il modellaggio e l’incarto del cioccolato. Dal 2002 l’Azienda fa parte del Gruppo SACMI.

Antonio Campigotto

Testo tratto da "La Ruota e l’Incudine la memoria dell’Industria Meccanica bolognese in Certosa", Minerva, 2016

Leggi tutto

Eventi

Vedi anche

Documenti
Industrie Bolognesi
Tipo: PDF Dimensione: 87.39 Kb

Delle principali industrie del Bolognesi - Delle fonderie ed officine meccaniche. Di Federico Amici, in 'Enciclopedia Contemporanea', Fano, 1856.

Musei dell’Industria di Bologna
Tipo: PDF Dimensione: 274.97 Kb

Scoprire i Musei che illustrano l’evoluzione delle tecnologie meccaniche ed elettroniche. Una sintesi della storia attraverso il lavoro ed il sapere di generazioni.