Minganti Cesare detto/a Zezar

12 aprile 1926 - [?]

Note sintetiche

Titolo di studio: Licenza elementare
Occupazione: Operaio/a

Riconoscimenti

  • Partigiana/o (10 ottobre 1943 - 22 febbraio 1945)

Scheda

Cesare Minganti, «Zezar», da Ugo e Teresa Buldrini; nato il 12 aprile 1926 a Imola; ivi residente nel 1943. Licenza elementare. Operaio alla Cogne.
Il padre lo educò agli ideali antifascisti. Arrestato insieme con Nerio Poggiali il 25 luglio 1943 durante le manifestazioni per la caduta di Mussolini, fu incarcerato per 2 giorni nella caserma Dalla Volpe.
Nell'agosto 1943 entrò nella Guardia nazionale di Imola e nel novembre successivo partì con un gruppo di imolesi guidati da Franco Franchini per dare vita a una base partigiana nei pressi di Castiglione dei Pepoli. Fallito il tentativo, fece ritorno a Imola.
Nella primavera 1944 ebbe l'incarico di comandare i gappisti imolesi, ma preferì entrare nella 36a brigata Bianconcini Garibaldi con funzione di comandante di plotone del 3° battaglione di Carlo Nicoli.
Partecipò al combattimento di monte Battaglia e, attraversato il fronte, si unì agli americani. Entrò nel gruppo di combattimento Cremona.
Riconosciuto partigiano con il grado di sottotenente dal 10 ottobre 1943 al 22 febbraio 1945. [B] Testimonianza in RB5.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Persone