La precaria sopravvivenza dell'organizzazione comunista tra arresti e condanne

1 Gennaio 1939

Scheda

Tra il 1938 e il 1939 212 bolognesi sono processati per costituzione, appartenenza e propaganda del partito comunista.
Tra i 165 condannati vi sono numerosi dipendenti dell'Azienda tranviaria e di quella del gas.
La difficoltà a mantenere viva l'organizzazione illegale e clandestina del PCdI in questi anni è testimoniata anche dai frequenti cambi alla sua guida: ad Arturo Vignocchi, primo segretario nel 1921, si affiancano Luigi Gaiani, Bruno Monterumici, Dalife Mazza, Leonida Roncagli, Celso e Umberto Ghini.
La strategia del partito prevede una sempre maggiore penetrazione nelle fabbriche cittadine, anche occupando ruoli di rilievo in strutture legali del fascismo.

cronologia sala borsa

Leggi tutto
Apri mappa

Organizzazioni

Persone