Gnudi Coriolano

Gnudi Coriolano

30 marzo 1926 - 18 agosto 1944

Note sintetiche

Titolo di studio: Licenza elementare
Causa della morte: Esecuzione
Occupazione: Colono

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 1 febbraio 1944 - 18 agosto 1944)

Scheda

Coriolano Gnudi, da Marino ed Elvira Selleri; nato il 30 marzo 1926 a Sala Bolognese. Nel 1943 residente a Bologna. Licenza elementare. Colono mezzadro.
Appartenente a una tipica famiglia mezzadrile della bassa pianura bolognese, composta da 22 membri, con i suoi familiari dopo l’8 settembre 1943 aderì al movimento resistenziale.
Militò nella 4a brigata Venturoli Garibaldi «anche se la sua militanza fu di breve durata». Dopo l'attentato al colonnello della GNR di Castenaso, venne prelevato dalla sua casa e fucilato alla Croce del Biacco (Bologna) il 18 agosto 1944 insieme con Ferdinando Benassi e Bruno Montanari. Anche il cugino Giordano Gnudi venne ucciso dai tedeschi. Riconosciuto partigiano dall'1 febbraio 1944 al 18 agosto 1944. [AQ]

Note

E' ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Luoghi

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB