Ercolani Giorgio

12 ottobre 1908 - 24 marzo 1944

Note sintetiche

Causa della morte: Esecuzione
Occupazione: Militare Serv. Permanente Effettivo

Onorificenze

  • Medaglia d'Argento al Valor Militare

    Valoroso patriota, subito dopo l'armistizio insorgeva tra i primi per la lotta contro l'oppressore distinguendosi per ardimento, entusiasmo e spirito combattivo. Compiva numerose ed importanti missioni di guerra fornendo il prezioso apporto della sua indefessa attività di organizzatore e di capo del servizio informazioni. Arrestato dalla polizia nemica, sorretto dal coraggio e dalla sua fede purissima, subiva con fierezza le torture inflittegli ed affrontava stoicamente, alle Fosse Ardeatine, l'estremo sacrificio pago di aver offerto alla Patria oppressa tutto se stesso. Mirabile esempio di elette virtù militari e dedizione alla Causa della Libertà.
    Fosse Ardeatine, 24 marzo 1944

Scheda

Giorgio Ercolani, da Ercole e Alessandrina Tassinari; nato il 12 ottobre 1908 a Cremona. Nel 1943 residente a Bologna.
Tenente colonnello dell'esercito italiano, fu trucidato alle Fosse Ardeatine, a Roma, il 24 marzo 1944.
Gli è stata conferita la medaglia d'argento a valor militare alla memoria.

Leggi tutto

Ha fatto parte di