Enriques Agnoletti Anna Maria

14 settembre 1907 - 12 Giugno 1944

Note sintetiche

Titolo di studio: Laurea
Causa della morte: Esecuzione
Occupazione: Funzionario

Riconoscimenti

  • Partigiana/o

Onorificenze

  • Medaglia d'Oro al Valor Militare

    Immemore dei propri dolori, ricordò solo quelli della Patria; e nei pericoli e nelle ansie della lotta clandestina ricercò senza tregua i fratelli da confortare con la tenerezza degli affetti e da fortificare con la fermezza di un eroico apostolato. Imprigionata dagli sgherri tedeschi per lunghi giorni, superò con la invitta forza dell'animo la furia dei suoi torturatori che non ottennero da quel giovane corpo straziato una sola parola rivelatrice. Tratta dopo un mese dal carcere delle Murate, il giorno 12 giugno 1944, sul greto del Mugnone, in mezzo ad un gruppo di patrioti, cadeva uccisa da una raffica di mitragliatrice: indimenticabile esempio di valore e di sacrificio. Firenze, 15 maggio – 12 giugno 1944. [O]

Scheda

Anna Maria Enriques Agnoletti, da Paolo e Maria Clotilde Agnoletti; nata il 14 settembre 1907 a Bologna. Nel 1943 residente a Firenze. Laureata in lettere. Funzionario all'archivio di stato di Firenze.
In seguito alle leggi razziali fu allontanata dal lavoro.

Prese parte alla lotta di liberazione militando nelle fila del Movimento cristiano sociale.
Arrestata, con la madre, il 12 maggio 1944, fu condotta nella famigerata Villa Triste (FI) e sottoposta a dure sevizie per sette giorni di seguito, ad opera della banda Carità.
Venne fucilata il 12 giugno 1944 sul greto del Mugnone a Sesto Fiorentino (FI).
Riconosciuta partigiana. Le è stata conferita la medaglia d'oro al valor militare alla memoria. 

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Persone