Contoli Sante

Contoli Sante

31 gennaio 1884 - 30 Aprile 1945

Note sintetiche

Causa della morte: Deportazione
Occupazione: Bracciante

Riconoscimenti

  • Partigiana/o

Scheda

Sante Contoli,da Attilio e Maria Casadio; nato il 31 gennaio 1884 a Imola; ivi residente nel 1943. Bracciante.
Dopo l'avvento della dittatura fu classificato comunista e incluso nella "3a categoria", quella delle persone considerate politicamente più pericolose. Il 4 gennaio 1930 fu fermato, in occasione del matrimonio del principe ereditario, e scarcerato il 12.

Alla fine del 1943 venne arrestato a Imola con l'accusa di avere partecipato a un attentato contro una caserma della GNR.
Il 26 gennaio 1944, quale rappresaglia per la morte del federale Facchini, venne processato assieme ad altri dieci antifascisti detenuti nelle carceri di San Giovanni in Monte (BO) e della Rocca (Imola).
Fu condannato a 30 anni - mentre gli altri ebbero la pena di morte - con questa motivazione: "Per avere dal 25 luglio 1943 in poi nel territorio del Comando militare regionale, con scritti e con parole, con particolari atteggiamenti consapevoli e volontarie omissioni e con atti idonei ad eccitare gli animi, alimentato in conseguenza l'atmosfera del disordine e della rivolta a determinare gli autori materiali dell'omicidio a compiere il delitto allo scopo di sopprimere nella persona del Caduto il difensore della causa che si combatte per l'indipendenza e l'unità della patria".
Fu internato nel lager di Mauthausen (Austria), dove morì il 30 aprile 1945.
Riconosciuto partigiano. [B-O]

Note

E' ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Opere

Eventi

Luoghi

 Lager

Lager

Campi di detenzione, lavoro forzato e sterminio
Deportato e deceduto

Persone

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB