Bordoni Mario

Bordoni Mario detto Mariano

27 maggio 1906 - 17 ottobre 1944

Note sintetiche

Titolo di studio: Licenza scuola media inferiore
Causa della morte: In combattimento

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 9 settembre 1943 - 17 ottobre 1944)

Scheda

Mario Bordoni, nome di battaglia "Mariano", da Fortunato e Adele Michelini; nato il 27 maggio 1906 a Terni.
Emigrò in Francia, in Belgio, nel Lussemburgo a causa delle persecuzioni fasciste. Socialista, dopo la rivolta capeggiata dal generale Franco, entrò in Spagna nel settembre 1936 e si arruolò nella Colonna italiana. Fu poi in altre formazioni libertarie. Lasciò la Spagna nel febbraio 1939 e venne internato nei campi di concentramento francesi di Argèles-sur-Mer e di Gurs.
Si arruolò, durante la guerra, nelle Compagnie di lavoro francesi. Fatto prigioniero dai tedeschi fu tradotto in Italia nel 1940. Venne condannato al confino di polizia che scontò nell'isola di Ustica (PA). Fu poi internato ad Arezzo.
Subito dopo l'8 settembre 1943 si impegnò nella lotta di liberazione. Militò nella 62a brigata Camicie rosse Garibaldi della quale fu il comandante.
Cadde in combattimento a Pianoro il 17 ottobre 1944.
Riconosciuto partigiano col grado di capitano dal 9 settembre 1943 al 17 ottobre 1944. [Luigi Arbizzani]

Note

E' sepolto nel Monumento Ossario ai Caduti Partigiani della  Certosa di Bologna ed è ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB