Castagnini Angiolino

Castagnini Angiolino detto/a Tito

15 febbraio 1920 - 14 Settembre 1944

Note sintetiche

Titolo di studio: Quarta elementare
Causa della morte: Esecuzione
Occupazione: Bracciante

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 8 settembre 1943 - 14 settembre 1944)

Scheda

Angiolino Castagnini, "Tito", da Emilio e Maria Marcheselli; nato il 15 febbraio 1920 a Calderara di Reno; ivi residente nel 1943; 4a elementare. Bracciante.
Militò nella 7a brigata GAP Gianni Garibaldi, il 7 giugno 1944 fece esplodere un ordigno nell'atrio della casa del fascio di Calderara di Reno scardinando porte e finestre. Il 6 luglio 1944 «l'Unità» riferì l'accaduto.
Durante uno scontro con i fascisti cadde in via Ponte Romano (Bologna) il 14 settembre 1944.
Riconosciuto partigiano dall'8 settembre 1943 al 14 settembre 1944.

Note

E' ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Eventi

Luoghi

Persone

Multimedia
La settima GAP a Bologna
La settima GAP a Bologna

Intervista a Lino "William" Michelini, Presidente ANPI Emilia Romagna sulla Settima GAP

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB