Cassola Primo

Cassola Primo

20 settembre 1901 - 12 aprile 1937

Note sintetiche

Causa della morte: In combattimento
Occupazione: Operaio/a

Scheda

Primo Cassola, da Pietro e Adelaide Sacchetti; nato il 20 settembre 1901 a Zola Predosa. Edile.
Emigrato nel Belgio nel 1923, lavorò nelle miniere di carbone di Charleroi. Preso di mira dagli sgherri della polizia per la sua attività di comunista, dovette cambiare sovente località e posti di lavoro.
Nel 1936 organizzò il movimento di aiuto e di solidarietà verso il popolo spagnolo, e il 20 ottobre assieme a un gruppo di operai italiani si arruolò volontario nelle brigate internazionali.
Ad Albacete, base delle brigate internazionali, fu aggregato alla Compagnia italiana comandata da Guido Picelli. Dopo alcuni giorni di sommaria istruzione raggiunse il battaglione Garibaldi che combatteva sul fronte di Madrid. Combattè in numerose battaglie, coraggiosamente. Fu schedato nel 1937 e nei suoi confronti emesso un ordine di cattura.
Cadde sul fronte di Casa de Campo (Madrid) il 12 aprile 1937, nella posizione chiamata «passaggio della morte». [AR]

Note

E' ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Opere

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB