Casadei Vito

Casadei Vito detto/a Bigi

19 febbraio 1905 - [?]

Note sintetiche

Titolo di studio: Licenza elementare
Occupazione: Infermiere

Riconoscimenti

  • Partigiana/o (12 settembre 1943 - 21 aprile 1945)

Scheda

Vito Casadei, «Bigi», da Domenico e Angela Druidi; nato il 19 febbraio 1905 a Cesena (FO). Nel 1943 residente a Bologna. Licenza elementare. Infermiere all'ospedale psichiatrico Roncati.
Fece parte fin dal 1935 dell'organizzazione clandestina dell'ospedale Roncati.
Dal giugno all'8 settembre 1943 si occupò, a contatto con Antonio Roasio, del lavoro militare.

Dopo l'armistizio, incaricato da Umberto Ghini, si occupò del settore della stampa clandestina, in particolare della pubblicazione de «La Voce dell'operaio», «La Lotta», «l'Unità», «La Voce delle donne», «La Voce dei campi», «II Combattente», «L'Ardimento», «l'Unità-Avanti», l'«Avanti-l'Unità», nonché della stampa di documenti tedeschi e fascisti occorrenti agli antifascisti.
Riconosciuto partigiano dal 12 settembre 1943 alla Liberazione nella 2a brigata Paolo Garibaldi. Testimonianza in RB2.

Leggi tutto

Ha fatto parte di