Baldassarri Francesco

Baldassarri Francesco detto/a Gim, Sassi Guerino

01 marzo 1924 - [?]

Note sintetiche

Titolo di studio: Licenza elementare
Occupazione: Dipendente FF.SS.

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 1 novembre 1943 - 21 aprile 1945)

Scheda

Francesco Baldassarri, «Gim, Sassi Guerino», da Francesco e Clarice Baldasarri; nato l’1 marzo 1924 a Conselice (RA). Nel 1943 residente a Bologna. Licenza elementare. Ferroviere.
Nel 1940 aderì al PCI.
Partecipò agli scioperi del marzo 1943 e alle manifestazioni per la caduta di Mussolini. Fu fra gli organizzatori dei primi gruppi gappisti a Bologna.
Ricercato per aver partecipato il 24 aprile 1944 ad uno scontro con i fascisti (durante il quale rimase ucciso Ermanno Galeotti) alla Croce del Biacco (Bologna), riparò sull'Appennino ed entrò nella 36a brigata Bianconcini Garibaldi.
Qui gli venne affidato il comando di un distaccamento con funzioni di polizia formato in prevalenza di ex gappisti. In seguito gli fu affidata una missione nei pressi del lago Trasimeno dove incontrò le truppe della 5a armata americana.
Raggiunse poi Roma dove la direzione del PCI lo incaricò di una missione in Jugoslavia per entrare in contatto con i soldati italiani passati nelle fila della Resistenza.
Qui assunse funzioni di commissario politico della 2a brigata Garibaldi. Riconosciuto partigiano nella 36a brigata Bianconcini Garibaldi dall'1 novembre 1943 alla Liberazione.
Ha pubblicato: La morte del marinaio, in Al di qua della Gengis Khanato I partigiani raccontano, pp.16-8. Testimonianza in RB5. [B]

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Persone