Zama Aurelia

Zama Aurelia

14 gennaio 1903 - [?]

Note sintetiche

Titolo di studio: Licenza scuola media inferiore
Occupazione: Impiegato

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 1 ottobre 1943 - 21 aprile 1945)

Scheda

Aurelia Zama, da Francesco e Pia Bernardi; nato il 14 gennaio 1903 a Modena. Nel 1943 residente a Bologna. Licenza di scuola media. Impiegata.
Iscritta al PSI. All'avvento del fascismo la sua famiglia, che risiedeva a Rimini (FO), dovette trasferirsi prima a Lugo (RA) e poi a Bologna per sottrarsi alle persecuzioni.
Il padre, vecchio socialista, era stato denunciato per l’uccisione di un fascista e in seguito, fu licenziato dalle ferrovie con la formula dello «scarso rendimento di lavoro».
Nel 1942 si iscrisse al PSI e fece capo al gruppo di compagni che si incontravano nel «fondone» di Paolo Fabbri in via Poeti.

Durante la Resistenza militò nella brigata Matteotti Città e la sua casa, in via Cartolerie 10, divenne una base partigiana. Fu nominata segretaria delle donne socialiste e lavorò nella redazione di "Compagna", il periodico clandestino dalla commissione femminile del PSI, il cui primo numero usci il 30 novembre 1944.
Fu staffetta del CUMER alle dipendenze di Gianguido Borghese. Designata dal PSI e nominata dal CLN e dall’AMG, fece parte del primo consiglio comunale di Bologna.
Riconosciuta partigiana con il grado di sottotenente dall'1 ottobre 1943 alla Liberazione. [O] Testimonianza in RB2.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Persone