Vado

Scheda

Vado è il paese più importante della parte terminale della valle del Setta, dove si trovano la sede del Comune di Monzuno, la chiesa, la stazione ferroviaria, l'asilo, la banca, la farmacia, il medico. La popolazione del paese, che comprende numerosi operai e artigiani, è sensibile alle problematiche politiche e sociali. Più forte che altrove è la contrapposizione ideologica tra quanti nutrono sentimenti antifascisti più o meno consapevoli e maturi e quanti si schierano dalla parte del fascismo. Per questa ragione Vado non è soltanto il luogo dove nasce il primo nucleo della brigata partigiana, ma anche un paese in cui sono presenti diversi fascisti, che dopo l'8 settembre 1943 tentano di rifondare la locale sezione del fascio. Il primo nucleo della Stella Rossa decide di mandare alla riunione convocata allo scopo il giovane studente liceale Giorgio Ugolini, con il compito di pronunciarsi contro l'iniziativa. Dopo i discorsi delle autorità venute da Bologna, Ugolini chiede la parola e pronuncia frasi molto dure contro il fascismo. Urla e minacce interrompono il giovane partigiano, che si allontana senza che nessuno osi seguirlo. Il suo intervento rappresenta posizioni ampiamente condivise a livello locale.

A Villa Elvira, nei pressi di Vado, dopo l’8 settembre 1943 si installa un comando tedesco. Un altro reparto tedesco è alloggiato presso le scuole di Monzuno.

Leggi tutto

Testimonianze

Luoghi

Eventi