Situla della Certosa

Situla della Certosa

prima metà del VI secolo a.C.

Scheda

Considerata la "regina delle situle" etrusche per la bellissima e complessa decorazione, questo vaso, i cui manici sono perduti, fu utilizzato come prezioso cinerario di una tomba femminile a pozzetto databile al primo quarto del V secolo a.C. (500-475 a.C.). Il corredo comprende un unguentario attico (lèkythos) a vernice nera, una ciotola di argilla di produzione locale e due fibule in bronzo; all'interno della tomba la situla era coperta da una lastra di arenaria.

Il raffinato vaso, realizzato almeno un secolo prima della sua deposizione nella sepoltura, fu conservato a lungo nel tempo per la preziosità della sua decorazione. E' il manufatto più importante recuperato da Antonio Zannoni negli scavi della necropoli della Certosa di Bologna, avvenuti tra 1869 e 1873. Si tratta di uno degli esempi più importanti della cosidetta arte delle situle, una corrente artistica che ha la sua area di massimo sviluppo in zona veneto-alpina e che tra il VII e il VI secolo a.C. si caratterizza per le decorazioni a fasce con motivi vegetali, animali fantastici e scene di vita quotidiana tipiche della classe aristocratica. L'ipotesi più probabile è che questa situla abbia costituito un ricco dono destinato ad un personaggio di alto rango dell'Etruria padana. Il vaso è composto da un'unica lamina di bronzo, richiusa su se stessa e fissata con chiodi ribattuti, decorata a sbalzo e ad incisione. Le scene figurate si distribuiscono su quattro registri: dall'alto al basso si vedono una parata di uomini armati, una processione di personaggi che recano vari utensili per sacrificio e banchetto, una gara musicale tra scene di caccia e di aratura e infine una sequenza di animali reali e fantastici.

Provenienza: Bologna. Necropoli della Certosa, tomba 68. Datazione: prima metà del VI secolo a.C. Materiale: bronzo. Dimensione: altezza cm 32. Numero di inventario: 17169. Bologna, Museo Civico Archeologico di Bologna.

Leggi tutto

Eventi

Luoghi

Opere

Persone

Multimedia
Il Museo Civico Archeologico di Bologna
Il Museo Civico Archeologico di Bologna

Introduzione al Museo Civico Archeologico di Bologna con Paola Giovetti. Dalla rubrica televisiva BOLOGNA RACCONTA  di TRC Bologna. 

Etruschi - viaggio nelle terre dei Rasna
Etruschi - viaggio nelle terre dei Rasna

L'etruscologo Giuseppe Sassatelli, presenta la mostra "Etruschi. viaggio nelle terre dei Rasna". Museo Civico Archeologico di Bologna, 2020.

Documenti
Scavi della Certosa
Tipo: PDF Dimensione: 9.93 Mb

Edoardo Brizio, Scavi della Certosa presso Bologna descritti da E. Brizio; Roma, Salviucci, 1872. Museo Risorgimento Bologna

Scoperta degli Etruschi (Alla)
Tipo: PDF Dimensione: 2.67 Mb

Alla scoperta degli etruschi. Un percorso in città alla ricerca delle tracce di Felsina.

Apri mappa