Serrantoni (Serantoni) Marcello

Serrantoni (Serantoni) Marcello detto/a Marco

28 maggio 1921 - 27 gennaio 1945

Note sintetiche

Titolo di studio: Scuola media secondaria
Causa della morte: Esecuzione
Occupazione: Insegnante

Riconoscimenti

  • Partigiana/o (24 febbraio 1944 - 27 gennaio 1945)

Scheda

Marcello Serantoni, nome di battaglia "Marco", da Lamberto e Anna Serantoni; nato il 28 maggio 1921 a Bologna; ivi residente nel 1943. Diploma di istituto magistrale. Insegnante.
Prestò servizio militare in fanteria, con il grado di sottotenente, e restò ferito in zona d'operazioni.
L' 8 settembre 1943 si trovava a Bologna in convalescenza. Con l'inizio della guerra di liberazione fu uno dei primi ad entrare nei gruppi armati che si costituirono nella città.
Nel febbraio si trasferì nell'alto Bellunese ed entrò nella brigata Mazzini della divisione Nannetti. Divenne prima capo di Stato Maggiore e poi comandante della formazione.
Catturato dai fascisti nel dicembre 1944, venne a lungo torturato nel carcere di Treviso, prima di essere fucilato a Casier (TV) il 27 gennaio 1945.
Riconosciuto partigiano dal 24 febbraio 1944 al 27 gennaio 1945.
Nel parco della piazza Piloni di Belluno il suo nome figura in una lapide con quello di altri 16 partigiani bolognesi e 2 ravvenati caduti nel Veneto.

Note

E' sepolto nel Monumento Ossario ai Caduti Partigiani della  Certosa di Bologna ed è ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Luoghi

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB