Scarani Maria

01 ottobre 1901 - [?]

Note sintetiche

Titolo di studio: 2° avviamento
Occupazione: Casalinga

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 9 settembre 1943 - 21 aprile 1945)

Scheda

Maria Scarani, da Enrico ed Elisa Cremonini; nata l’1 ottobre 1901 a Sant'Agata Bolognese. Nel 1943 residente e Crevalcore. 2a avviamento professionale. Casalinga.
Con il marito Luigi Rossi e il figlio Carlo prese parte attiva alla lotta di liberazione militando nella brigata Pini-Valenti della div Modena Pianura.
Il 10 aprile 1944 fu arrestata nella sua abitazione a Crevalcore, mentre il marito riusciva e mettersi in salvo saltando da una finestra.
Venne internata nel campo di Fossoli (Carpi - MO) dove restò 5 mesi, durante i quali fu testimone della fucilazione di 6 partigiani. Fu quindi trasferita nel campo di Gries (BZ), dove assistette a decine di esecuzioni sommarie e in ottobre ebbe un breve incontro con il marito, in fase di trasferimento per Mauthausen (Austria).
Il 10 ottobre 1944 fu inviata nel lager femminile di Ravensbrück (Germania) dove fu ancora testimone di esecuzioni in massa. Venne quindi trasferita a quello di Henigsdorf (nella zona di Berlino).
Il 23 marzo 1945 con altre donne fu fatta uscire dal campo e costretta a camminare per giorni e giorni, perché nella zona stavano arrivando le truppe dell'Armata rossa. Verso la fine del mese furono raggiunte dalle truppe sovietiche e liberate. Rientrò in Italia il 10 ottobre 1945.
Riconosciuta partigiana dal 9 settembre 1943 alla Liberazione. Testimonianza in RB5. [O]

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Luoghi

 Lager

Lager

Campi di detenzione, lavoro forzato e sterminio
Deportato e sopravvissuto

Persone