Scarabelli Libero

Scarabelli Libero detto Raf

3 luglio 1923 - 9 febbraio 1945

Note sintetiche

Titolo di studio: Seconda media inferiore
Causa della morte: Deportazione
Occupazione: Impiegato

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 9 settembre 1943 - 9 febbraio 1945)

Scheda

Libero Scarabelli, nome di battaglia "Raf", da Mario ed Eleonora Marchi; nato il 3 luglio 1923 a Bologna; ivi residente nel 1943. 2ª media inferiore. Impiegato.
Militò nel battaglione Rosini della 1ª brigata Irma Bandiera Garibaldi con funzione di caposquadra e operò a Bologna.
Incarcerato a Castelfranco Emilia (Modena), dal 12 gennaio al luglio 1944, venne internato nel campo di concentramento di Fossoli (Carpi-Modena) e successivamente deportato a Mauthausen (Austria). Morì a Gusen il 9 febbraio 1945.
Riconoscito partigiano dal 9 settembre 1943 al 9 febbraio 1945.

Note

E' sepolto nel Monumento Ossario ai Caduti Partigiani della  Certosa di Bologna ed è ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Luoghi

 Lager

Lager

Campi di detenzione, lavoro forzato e sterminio
Deportato e deceduto

Persone

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB