Sarti Giulia

Sarti Giulia detto/a Filì, Diana

15 dicembre 1927 - [?]

Note sintetiche

Titolo di studio: Licenza elementare
Occupazione: Operaio/a

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 9 settembre 1943 - 21 aprile 1945)

Scheda

Giulia Sarti, «Filì, Diana», da Giuseppe e Velia Bigi; nata il 15 dicembre 1927 ad Anzola Emilia; ivi residente nel 1943. Licenza elementare. Operaia alla Ducati.
Militò nel battaglione Tarzan del dist della 7ª brigata GAP Gianni Garibaldi e operò ad Anzola Emilia.
Tramite Anna Zucchini, entrò a far parte del movimento resistenziale attivato in fabbrica. Si occupò della distribuzione di volantini e della stampa clandestina. Fece parte del gruppo organizzativo che preparò lo sciopero dell'1 marzo 1944.
Entrata nella brigata, lavorò a fianco della Zucchini mantenendo i collegamenti tra il comando e le basi partigiane. Fece parte del gruppo che si acquartierò nella base dell'ospedale Maggiore e dopo la battaglia di Porta Lame del 7 novebre 1944, a bordo di una bicicletta con la Zucchini provvide a trasportare il ciclostile nella zona di Anzola Emilia.
Sfuggita al rastrellamento del 5 dicembre 1944 e portatasi nella zona di Oliveto (Monteveglio), nel gennaio 1945 dopo alcuni giorni tornò a casa, e venne catturata.
Trasferita nel carcere di San Giovanni in Monte (Bologna), fu più volte interrogata, ma non rivelò alcunché dell'organizzazione fingendosi «pentita». Fu rilasciata nel marzo 1945.
Riconosciuta partigiana dal 9 settembre 1943 alla Liberazione. [AQ]
Testimonianza in Anzola: un popolo nella Resistenza, a cura di A. e L. Graziosi, Anzola Emilia, 1989.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Eventi

Luoghi