Ventura Alessandro

Ventura Alessandro detto/a Fra Diavolo

23 marzo 1927 - 18 aprile 1945

Note sintetiche

Titolo di studio: Licenza elementare
Causa della morte: Esecuzione
Occupazione: Operaio/a

Riconoscimenti

  • Partigiana/o (15 maggio 1944 - 18 aprile 1945)

Scheda

Alessandro Ventura, nome di battaglia "Fra Diavolo", da Gelso e Maria Franceschini; nato il 23 marzo 1927 a Bologna; ivi residente nel 1943. Licenza elementare. Operaio.
Militò nella brigata Matteotti Città. Venne arrestato il 28 marzo 1945 e processato assieme ad altri 26 imputati fra il 12 aprile e il 17 aprile 1945 per appartenenza a banda armata e per numerosi altri reati.
La sentenza mandò 6 partigiani a morte e comminò 4 pene all'ergastolo. Fu fra i condannati a morte e venne fucilato il 18 aprile 1945 in Via Riva Reno, 52 nei pressi dell'ex ospedale Maggiore dove oggi si trova il Palazzo dello Sport (vedi Otello Bonvicini).
Riconosciuto partigiano dal 15 maggio 1944 al 18 aprile 1945. [Mauria Bergonzini-Antonio Sciolino]

Note

E' sepolto nel Monumento Ossario ai Caduti Partigiani della  Certosa di Bologna ed è ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Eventi

Luoghi

Persone

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB