Sabulli Adele

Sabulli Adele

12 gennaio 1908 - 29 settembre 1944

Note sintetiche

Causa della morte: Esecuzione
Occupazione: Operaio/a

Riconoscimenti

  • Partigiana/o (20 ottobre 1943 - 29 settembre 1944)

Scheda

Adele Sabulli, da Francesco e Luigia Tinti; nata il 12 gennaio 1908 a Medicina. Nel 1943 residente a Bologna. Operaia.
Sfollata a Marzabotto, militò nella brigata Stella rossa Lupo e operò nella zona tra Monzuno e Marzabotto.
Venne uccisa dai nazifascisti il 29 settembre 1944, in località Vallego di Sopra di San Martino (Marzabotto), nel corso dell'eccidio di Marzabotto, con il padre e la figlia Graziella Romanelli.
Riconosciuta partigiana dal 20 ottobre 1943 al 29 settembre 1944. [O]

Note

E' ricordata nel Sacrario di Piazza Nettuno e nel Monumento alle Cadute partigiane a Villa Spada.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Eventi

Luoghi

Persone

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB