Ragazzini Sergio

Ragazzini Sergio

3 ottobre 1925 - 10 marzo 1945

Note sintetiche

Causa della morte: Esecuzione
Occupazione: Bracciante

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 1 luglio 1944 - 10 marzo 1945)
  • Patriota ( 1 giugno 1944 - 21 aprile 1945)

Onorificenze

  • Medaglia d'Argento al Valor Militare

    Giovanissimo patriota entrava subito dopo l'armistizio nella resistenza organizzando efficienti formazioni partigiane e partecipando a rischiose azioni, distinguendosi per coraggio e capacità professionale. Catturato e torturato nulla svelava che potesse danneggiare l'organizzazione partigiana. Condannato a morte, cadeva per la libertà della Patria”. Imola, agosto 1944 - 10 marzo 1945.
    Imola, agosto 1944 - 10 marzo 1945 

Scheda

Sergio Ragazzini, da Alfredo ed Antonia Camaggi, nato il 3 ottobre 1925 ad Imola. Nel 1943 residente a Riolo Terme (RA). Bracciante.
Renitente alla chiamata di leva della RSI, scelse la partecipazione alla lotta partigiana. Militò nella 36a brg Bianconcini Garibaldi ed operò sull'Appennino tosco-emiliano con funzione di ispettore organizzativo.
Venne arrestato alla fine del gennaio 1945 in località Toranello (Imola) assieme ad altri sette e poi fucilato in località La Rossa con tutto il gruppo il 10 marzo 1945 dopo aver subito brutali maltrattamenti ed essere stato costretto a scavarsi la fossa. I corpi degli otto fucilati vennero ritrovati soltanto un mese e mezzo dopo.
Gli è stata conferita la medaglia d'argento al valor militare alla memoria.
Riconosciuto partigiano dall'1 luglio 1944 al 10 marzo 1945. [AR]

Note

E' ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Eventi

Persone

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB