Padoa Leone Maurizio

Padoa Leone Maurizio

8 aprile 1881 - 21 marzo 1945

Note sintetiche

Causa della morte: Esecuzione
Occupazione: Professore universitario

Scheda

Leone Maurizio Padoa, da Felice e Ginevra Vivanti; nato l’8 aprile 1881 a Bologna; ivi residente nel 1943. Allievo nell'ateneo locale di Ciamician, fu professore ordinario di chimica all'università di Parma e direttore dal 1928 al 1934 dell'Istituto Superiore di Chimica Industriale dell'università di Bologna. Coniugato con Zelma Guenzi. Nel 1925 firmò il manifesto della cultura antifascista redatto da Benedetto Croce. A seguito della promulgazione delle leggi razziali, nel 1938 fu espulso dall'ateneo. Membro della Comunità israelitica bolognese, il 20 o 21 marzo 1945 alle ore 19 venne catturato dai tedeschi, portato in san Giovanni in Monte e presumibilmente ucciso subito dopo, forse a San Ruffillo, come da decreto del tribunale di Bologna emesso in data 22 febbraio 1952. Il suo nome è stato dato a una strada di Bologna.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Eventi

Luoghi

 Lager

Lager

Campi di detenzione, lavoro forzato e sterminio
Deportato e deceduto

Persone

Documenti
Comunità israelitica bolognese
Tipo: PDF Dimensione: 45.17 Kb

Nazario Sauro Onofri, La Comunità israelitica bolognese. Da sant'Ambrogio alle lotte partigiane 1943/45.

Antico ghetto ebraico (L')
Tipo: PDF Dimensione: 662.54 Kb

L’antico ghetto ebraico di Bologna, in pieno centro medievale, mostra ancora oggi la sua struttura originaria: un dedalo di viuzze e passaggi sospesi, ponti coperti e piccole finestre raccontano la storia di un’intera comunità.

Ebrei e fascismo a Bologna
Tipo: PDF Dimensione: 8.86 Mb

Nazario Sauro Onofri, Ebrei e fascismo a Bologna, Editrice Grafica Lavino, Bologna, 1989