Nardi Renzo

Nardi Renzo detto Cac il ferrarese

5 giugno 1920 - 28 settembre 1944

Note sintetiche

Titolo di studio: Licenza elementare
Causa della morte: Esecuzione

Riconoscimenti

  • Partigiana/o (20 maggio 1944 - 28 settembre 1944)

Scheda

Renzo Nardi, «Cac il ferrarese», da Arnaldo e Cesira Colombo; nato il 5 giugno 1920 a Ferrara; ivi residente nel 1943. Licenza elementare.
Militò nella 36ª brigata Bianconcini Garibaldi con funzione di caposquadra e operò sull'Appennino tosco-emiliano.
Durante una marcia di trasferimento la sua compagnia restò intrappolata da ingenti forze di SS e paracadutisti tedeschi in una casa colonica, tra il 27 e il 28 settembre 1944, a Cà di Guzzo in località Belvedere (Castel del Rio).
Nel corso del furioso combattimento svoltosi la mattina del 28 settembre 1944 restò gravemente ferito. Per non cadere nelle mani dei tedeschi tentò di suicidarsi. Non potendo partecipare alla sortita compiuta dal grosso del reparto, restò nella casa colonica con altri 6 partigiani feriti, assistiti dallo studente in medicina Giovanni Battista Palmieri. Catturato dai tedeschi, fu ucciso con un colpo di pistola unitamente agli altri feriti.
Riconosciuto partigiano dal 20 maggio 1944 al 28 settembre 1944. [O]

Note

E' ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Eventi

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB