Melloni Enzo

Melloni Enzo detto Enrico

25 luglio 1922 - 21 ottobre 1944

Note sintetiche

Titolo di studio: Licenza elementare
Causa della morte: In combattimento
Occupazione: Operaio/a

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 1 novembre 1943 - 21 ottobre 1944)

Scheda

Enzo Melloni, «Enrico», da Enrico e Augusta Piana; nato il 25 luglio 1922 a Budrio. Nel 1943 residente a Bologna. Licenza elementare. Operaio meccanico.
Militò nella 66a brigata Jacchia Garibaldi e operò nella valle dell’Idice.
Verso la metà dell'ottobre 1944, con altri partigiani della sua formazione, iniziò la marcia di avvicinamento a Bologna per partecipare a quella che si riteneva l'imminente insurrezione popolare.
La sera del 20 ottobre sostò nella base partigiana allestita nella casa colonica della famiglia Maccagnani in via Mezzocavallo a Vigorso (Budrio). Nella notte i tedeschi, avvertiti da una spia, circondarono la casa. La mattina del 21 ottobre 1944 prese parte a quella che fu chiamata la «battaglia di Vigorso» e cadde con altri 8 partigiani. Solo pochi riuscirono a rompere l'accerchiamento e a porsi in salvo.
Quando i tedeschi penetrarono nella casa colonica fucilarono 5 membri della famiglia Maccagnani e due bolognesi sfollati.
Riconosciuto partigiano dall'1 novembre 1943 al 21 ottobre 1944. [O]

Note

E' ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Eventi

Luoghi

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB