Mallini Medardo

Mallini Medardo detto Dardo

2 luglio 1905 - 28 settembre 1944

Note sintetiche

Causa della morte: Esecuzione
Occupazione: Operaio/a

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 1 aprile 1944 - 28 settembre 1944)

Scheda

Medardo Mallini, detto Giovanni, nome di battaglia "Dardo", da Guido e Giuseppina Corvetti; nato il 2 luglio 1905 a Monte San Pietro. Nel 1943 residente a Bologna. Magazziniere.
Nel 1944 si trovava sfollato con la moglie Zelinda Strada e alcune cognate e le famiglie di Giancarlo Gardi e Pietro Coppi nella casa colonica di Marsilio Salvatori a Cà di Guzzo in località Belvedere (Castel del Rio).
Nella notte tra il 27 e il 28 settembre 1944 quando la casa colonica, nella quale si trovava un forte contingente di partigiani, venne attaccata da paracadutisti e dalle SS tedesche, si rifugiò nella stalla con la sua famiglia e quelle del colono e degli altri sfollati.
La mattina del 28 settembre 1944, quando i tedeschi penetrarono nella casa - dopo la sortita dei partigiani - lo allinearono contro il muro esterno unitamente a una quindicina di civili. Dopo alcune ore e l'allontanamento delle donne, venne ucciso e gettato nel letamaio unitamente a Coppi, Mario Ferretti e Gardi.
Riconosciuto partigiano nella 36ª brigata Bianconcini Garibaldi dall'1 aprile 1944 al 28 settembre 1944. [Nazario Sauro Onofri]

Note

E' sepolto nel Monumento Ossario ai Caduti Partigiani della  Certosa di Bologna ed è ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno..

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Eventi

Luoghi

Persone

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB