Malaguti Carlo

Malaguti Carlo detto Nino

7 dicembre 1921 - 10 novembre 1944

Note sintetiche

Titolo di studio: Licenza elementare
Causa della morte: In combattimento
Occupazione: Colono

Riconoscimenti

  • Militare (10 ottobre 1943 - 10 novembre 1944)

Scheda

Carlo Malaguti, «Nino», da Gaetano e Augusta Paggi; nato il 7 dicembre 1921 ad Argelato; ivi residente nel 1943. Licenza elementare. Colono.
Prestò servizio militare negli autieri, a Bologna, dal 1941 al 1943.
Militò nella 7a brigata GAP Gianni Garibaldi e operò a Castel Maggiore, Castenaso e Bologna.
Entrato nel movimento resistenziale, insieme con Arrigo Pioppi accompagnò a Monte Calderaro, dove c'era una base di smistamento di partigiani, molti giovani diretti in montagna. Insieme con il padre fu attivo nell'organizzazione dello sciopero dell'1 marzo 1944 .
Comandante del battaglione di Castenaso della 7a brigata GAP Gianni Garibaldi, partecipò il 7 novembre 1944 alla battaglia di Porta Lame, attestandosi nella base del macello. Durante la battaglia colse di sorpresa i nazifascisti insieme con il gruppo di Castel Maggiore.
Cadde in uno scontro in via Croce Coperta (Corticella - Bologna) il 10 novembre 1944.
Riconosciuto partigiano con il grado di capitano dal 10 ottobre 1943 al 10 novembre 1944 . [AQ-O]

Note

E' ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Eventi

Luoghi

Persone

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB