Maccarelli Giuseppe

Maccarelli Giuseppe detto Beppe

4 gennaio 1925 - 11 maggio 1944

Note sintetiche

Causa della morte: Per ferite
Occupazione: Colono

Riconoscimenti

  • Partigiana/o (10 ottobre 1943 - 11 maggio 1944)

Scheda

Giuseppe Maccarelli, “Beppe”, da Giovanni e Domenica Ghini; nato il 4 gennaio 1925 a Tossignano; ivi residente nel 1943. Colono.
Militò nella 36a brg Bianconcini Garibaldi con funzione di comandante di plotone e operò sull'Appennino tosco-emiliano.
Insieme con Angelo Merlini, Anselmo Morini e Giovanni Nardi si recò a Imola per conferire con il CLN locale. Il 10 maggio 1944 mentre il gruppo rientrava in brg, cadde in un’imboscata a Casetta di Tiara (Firenzuola - FI), nel corso della quale tutti i suoi compagni vennero uccisi.
Rimasto ferito gravemente, fu risparmiato per l'intervento del parroco don Rodolfo Cinelli, il quale, dopo averlo trasportato nella sua canonica, mandò a chiamare i compagni di brg. Per intervento di don Cinelli fu ricoverato nell'ospedale di Marradi (FI), temporaneamente trasferito ad Acquadalto (Palazzuolo sul Senio - FI).
Nonostante le cure prodigategli, la gravita delle ferite era tale che morì l’11 maggio 1944.
Riconosciuto partigiano dal 10 ottobre 1943 all'11 maggio 1944. [AQ-O]

Note

E' ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Eventi

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB