Maccagnani Dario

Maccagnani Dario detto Bologna

6 giugno 1924 - 31 dicembre 1944

Note sintetiche

Titolo di studio: Licenza avviamento professionale
Causa della morte: In combattimento
Occupazione: Colono

Riconoscimenti

  • Partigiana/o

Onorificenze

  • Medaglia di Bronzo al Valor Militare

    Dopo l’8 settembre 1943, si arruolava nelle formazioni partigiane e prendeva parte a varie azioni belliche prima nella zona delle Langhe e successivamente nell'Astigiano, catturando oltre trenta prigionieri ed infliggendo al nemico gravi perdite. Nel corso di un duro attacco sferrato contro la sua formazione da soverchianti forze avversarie, sebbene rimasto gravemente ferito, continuava con audacia l'impari lotta fino all'esaurimento delle munizioni. Moriva poco dopo in ospedale nella fulgida visione della Patria libera.
    Viale (Asti), 4 febbraio 1945 

Scheda

Dario Maccagnani, «Bologna», da Medardo ed Elvira Bisi; nato il 6 giugno 1924 ad Argelato; ivi residente nel 1943. Licenza di avviamento professionale. Contadino.
Militare nel reparto artiglieria antiaerea tedesco FLAK a Lavino di Mezzo, nel 1944 fu trasferito a Torino. Fuggito dall'esercito, entro nella Resistenza militando nella Divisione Giustizia e Libertà Gruppo Operativo Mobile Brigata "Aldo Brosio" operante in Piemonte.
Ferito in combattimento morì all'ospedale di Viale (Asti) la notte del 31 dicembre 1944.  Gli è stata conferita la medaglia di bronzo alla memoria.
Riconosciuto partigiano. [O]

Note

E' ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Opere

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB