Leggi speciali per la difesa dello Stato

6 Novembre 1926

Scheda

Con le «Leggi speciali per la difesa dello Stato», del 6 novembre 1926, il regime fascista estese l’istituto dell’ammonizione ai politici, mentre in precedenza era riservato ai pregiudicati comuni.

Il provvedimento fu perfezionato con il nuovo testo delle leggi di PS del 18 giugno 1931. Per motivi politici potevano essere ammonite «le persone designate dalla pubblica voce come pericolose socialmente per gli ordinamenti politici dello Stato». L’ammonizione durava 2 anni ed era comminata dalla Commissione provinciale. Gli ammoniti dovevano rincasare prima delle ore 20 e uscire dopo le 7 del mattino. Due volte la settimana avevano l’obbligo di presentarsi ad un posto di polizia e non potevano «trattenersi abitualmente nelle osterie, bettole o in case di prostituzione». Durante il ventennio fascista 433 bolognesi ebbero l’ammonizione.

Nazario Sauro Onofri

Leggi tutto

Organizzazioni

Persone

Altro

Eventi

Documenti
Internati politici
Tipo: PDF Dimensione: 34.06 Kb

Nazario Sauro Onofri, Gli internati politici durante il fascismo.