Lama Lelio

Lama Lelio

19 maggio 1923 - 17 aprile 1944

Note sintetiche

Titolo di studio: Scuola media secondaria
Causa della morte: Esecuzione
Occupazione: Studente

Riconoscimenti

  • Partigiana/o (18 febbraio 1944 - 17 aprile 1944)

Scheda

Lelio Lama, da Domenico e Noemi Paganelli; nato il 19 maggio 1923 a Cesena (FO). Nel 1943 residente a Bologna. Licenza di scuola media superiore. Studente universitario. Militò nell'8ª brigata Garibaldi e operò sull'Appennino tosco-emiliano. 
Rastrellato, venne fucilato dai tedeschi il 17 aprile 1944 sul cancello del cimitero di Stia (AR) insieme con altri 16 partigiani.
Il suo cadavere contrassegnato con il n. 2 venne identificato dal padre il 31 dicembre 1945 dagli abiti che indossava all'atto della fucilazione. Riconosciuto partigiano dal 18 febbraio 1944 al 17 aprile 1944. [Lia Aquilano]

E' sepolto nel Monumento Ossario ai Caduti Partigiani della  Certosa di Bologna ed è ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno. Fratello di Luciano Lama, noto sindacalista, politico e partigiano nel forlivese, fu il segretario della CGIL dal 1970 al 1986.
 Frequentarono entrambi l'istituto scolastico Laura Bassi: Lelio per tutto il ciclo di studi primario e secondario, mentre il fratello dopo le elementari, proseguì la carriera scolastica al liceo Righi di Bologna.

Leggi tutto

Opere

Luoghi

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB