Gazzetta Eusebio

Gazzetta Eusebio detto Gazzella

30 aprile 1921 - 13 marzo 1945

Note sintetiche

Causa della morte: Disperso
Occupazione: Operaio/a

Riconoscimenti

  • Partigiana/o (22 marzo 1944 - 13 marzo 1945)

Scheda

Eusebio Gazzetta, «Gazzella», da Vincenzo e Gelsomina Pasqualin; nato il 30 aprile 1921 a Tribano (PD). Nel 1943 residente a Minerbio. Operaio.
Militò nella 4a brigata Venturoli Garibaldi.
Fece parte del gruppo gappista che all'inizio del 1945 ridiede slancio al movimento partigiano di Minerbio. Con una serie di azioni, coronate da successo, il gruppo riuscì a riconquistare la fiducia della popolazione che, dopo le dure rappresaglie, aveva interrotto la collaborazione con il movimento partigiano.
Rastrellato dai tedeschi in località San Giovanni in Triario (Minerbio), non si ebbero più sue notizie. E stato dichiarato disperso dal 13 marzo 1945.
Riconosciuto partigiano dal 22 marzo 1944 al 13 marzo 1945 [AQ-O]

Note

E' ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB