Checchi Carolina

Checchi Carolina

14 giugno 1926 - 14 ottobre 1944

Note sintetiche

Causa della morte: Esecuzione
Occupazione: Operaio/a

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 1 maggio 1944 - 14 ottobre 1944)

Scheda

Carolina Checchi, da Calisto ed Enrica Alberti; nata il 14 giugno 1926 a Bologna; ivi residente nel 1943. Operaia.
Attiva nella 4a brigata Venturoli Garibaldi.
Uccisa per rappresaglia dalle forze armate tedesche, assieme al padre, alla madre e al fratello Luigi e ad altre ventinove persone (partigiani, civili, donne), il 14 ottobre 1944, in località Sabbiuno di Castel Maggiore (in via Saliceto), dopo lo scontro avvenuto nei pressi nella stessa giornata fra partigiani (guidati da Franco Franchini) e fascisti.
Riconosciuta partigiana dall' 1 maggio 1944 al 14 ottobre 1944. [Luigi Arbizzani]

Note

E' sepolta nel Monumento Ossario ai Caduti Partigiani della  Certosa di Bologna ed è ricordata nel Sacrario di Piazza Nettuno e nel Monumento alle Cadute partigiane a Villa Spada.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Eventi

Luoghi

Persone

Checchi Luigi

Checchi Luigi

Castel Maggiore, località Sabbiuno (BO), 14 ottobre 1944
Frat./Sorella

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB